30.000 domande per l’Avviso 22 – La graduatoria già entro la fine dell’anno

Sono in corso al Dipartimento Lavoro le operazioni finalizzate alla pubblicazione della graduatoria provvisoria dei beneficiari dell’Avviso 22/2018.

Sono circa 30.000 le domande presentate a conferma del successo dell’Avviso. Gli uffici sono al lavoro per provare a giungere alla pubblicazione della graduatoria dell’Avviso 22 già prima della fine dell’anno.

Numerose, da indiscrezioni, risultano le domande scartate a causa di mancanze nella documentazione necessaria per la presentazione dell’istanza. Questo potrebbe far diminuire la platea dei potenziali beneficiari a circa 25.000 domande.

L’avviso 22, lo ricordiamo, avvierà 6.600 tirocini formativi extracurriculari della durata di 6 mesi con una indennità pari a € 500,00 interamente a carico della Regione Sicilia.

I destinatari sono suddivisi in tre categorie:

  • Giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni che:
    • siano residenti o domiciliati in Sicilia da almeno 6 mesi;
    • siano disoccupati, inattivi o in cerca di prima occupazione;
    • abbiano una dichiarazione ISEE non superiore a € 30.000,00.

  • Adulti di età compresa tra i 36 e i 66 anni che:
    • siano residenti o domiciliati in Sicilia da almeno 6 mesi;
    • siano disoccupati, inattivi o in cerca di prima occupazione;
    • abbiano una dichiarazione ISEE non superiore a € 30.000,00.

  • Disabili ai sensi della l. 68/99 o svantaggiati ai sensi della l. 381/91 che:
    • siano residenti o domiciliati in Sicilia da almeno 6 mesi;
    • abbiano una età minima di anni 16;

I tirocini avranno una durata di 6 mesi, estendibile sino a 12 mesi nel caso di misura dedicata a soggetti rientranti nella categoria C (Disabili ai sensi della l. 68/99 o svantaggiati ai sensi della l. 381/91). E’ a carico della Regione Sicilia l’indennità di partecipazione di € 500,00 mensili. L’indennità verrà bimestralmente erogata e corrisposta a condizione che venga raggiunto il 70% di presenze mensili.

Il tirocinio prevede un massimo di 30 ore settimanali. La tanto attesa graduatoria verrà stilata considerando come elemento primario il reddito da modello ISEE, quindi la data di nascita, infine il genere (prima il femminile). Per i destinatari della misura C la graduatoria verrà stilata per data di nascita e, successivamente, per genere (prima il femminile).

Condividi questo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *